Vacanze in barca nell’Arcipelago Toscano: i porti dell’Isola d’Elba

S/Y 62 Alycia

Vacanze in barca nell’Arcipelago Toscano: i porti dell’Isola d’Elba

Sono sei i porti ben protetti, senza contare le numerose calette piccole o grandi ma ben ridossate, che offrono riparo a chi circumnaviga l’Elba.

Pochi lo sanno, forse, ma volendo è possibile compiere la completa circumnavigazione dell’Isola d’Elba – si tratta di percorrere circa 50 miglia di mare – in un giorno solo. Certo, per chi è appassionato davvero di mare e di diporto, la cosa non presenta alcun interesse reale. E soprattutto, così facendo, non si avrebbe certo il tempo a disposizione per apprezzare a fondo e nel giusto modo il fascino unico dell’isola toscana. Meglio insomma avere a disposizione il tempo di gironzolare di ancoraggio in ancoraggio o di porto in porto, senza neppure rinunciare al piacere di un’escursione nell’entroterra. Da fare a piedi, in bus, in bici o magari noleggiando una vettura o uno scooter.

Isola d’Elba: al sicuro su tutti i lati dell’isola

  1. PORTOFERRAIO
    42°48’ 70N – 10°19’ 70E

    La sua ampia e riparatissima baia – c’è solo un po’ di risacca con venti da SO – è l’approdo principale dell’isola. Dal largo non si scorgono che fortificazioni: ci si deve addentrare in una profonda baia, descrivendo un arco di più di 180° per scoprire all’ultimo momento una cittadina raccolta attorno ad una vecchia darsena anch’essa fortificata che offre un ottimo ridosso con tutti i tempi.

    Avvicinamento: tranquillo e semplice l’atterraggio. Sono cospicui i tetti del borgo. Pericoli: provenendo da O, dovrete passare più di 400 m al largo della punta di capo Bianco per evitare la secca pericolosa non segnalata che sporge a N della punta.

    Ormeggio: ci sono tre diverse possibilità. Nel Porto Vecchio o Darsena Medicea, situato sulla destra entrando nel golfo e dove è difficile trovare posto in estate senza prenotazione, nel Marina Esaom Cesa, sull’angolo NO della rada oltre il porto commerciale, e nella darsena Edilnautica Esaom, subito a S del precedente. Lunghezza massima barca: 70 metri. Profondità: 2,5-6,5 metri. VHF: canale 09.

    Servizi: acqua e carburante in banchina. A disposizione: riparazioni meccaniche ed elettriche. A terra: direttamente nella darsena si trovano bar e ristorante, mentre nel vicino centro del paese ci sono negozi, banca e posta.

  2. CAVO
    42°51’ 70N – 10°25’ 45E

    Davanti all’abitato del paesino, è un porto adatto a imbarcazioni di piccola e media grandezza.

    Avvicinamento: i tetti del borgo sono cospicui.

    Ormeggio: a uno dei 5 pontili galleggianti, dove indicato dagli addetti del porto. Con tempo buono si può dar fondo a N del porto in 3-5 metri d’acqua su sabbia buon tenitore. Lunghezza max barca: 12 metri. Profondità: 0,5-2,5 metri. VHF: 09 e 16.

    Servizi: acqua e carburante in darsena. A terra: negozi e ristoranti in paese.

  3. RIO MARINA
    42°49’ 00N – 10°25’ 90E

    È il vecchio porto minerario della cittadina, riadattato per ospitare anche il turismo nautico. È costituito da un molo foraneo lungo circa 100 metri e da una banchina lunga 250 metri. Per il diporto, oltre al vecchio molo, sono a disposizione delle banchine galleggianti.

    Ormeggio: dove indicato dagli addetti di Rio Service. Lunghezza massima barca: 15 metri. Profondità: 2-3,5 metri. VHF: canali 16 e 09.

    Servizi: acqua in banchina e carburante in paese. A disposizione: scivolo, scalo di alaggio e gru. Servizi igienici in darsena. A terra: market, negozi e ristoranti.

  4. PORTO AZZURRO
    42°45’ 70N – 10°23’ 90E

    È formato da un molo orientato a SO e pontili galleggianti gestiti da privati. Avvicinamento: sono cospicui i tetti del centro e due fortezze a guardia dell’insenatura. Pericoli: attenzione al traffico commerciale e di ferry.

    Ormeggio: seguendo le indicazioni dei gestori, Marina Porto Azzurro e D’Alarcon. Lunghezza massima barca: 50 metri. Profondità: 2-6 metri. VHF: 16 e 09.

    Servizi: acqua e carburante in banchina. A disposizione: scivolo, scalo di alaggio, gru, riparazioni elettriche e meccaniche. A terra: banca, posta, negozi, bar e ristoranti.

  5. MARINA DI CAMPO
    42°44’ 60N – 10°14’ 40E

    Piccolo porticciolo situato proprio al termine del vivace paese, è formato da una corta banchina che offre comunque un ottimo ridosso. Avvicinamento: facilmente individuabile il paese grazie alle case.

    Ormeggio: dove indicato dagli addetti della darsena. Inoltre, solo con tempo sereno si può dar fondo davanti alla spiaggia o nelle piccole insenature a S del porto. Lunghezza massima barca: 25 metri. Profondità: 1-5 metri. VHF: 09 e 16.

    Servizi: acqua in banchina e carburante in darsena. A disposizione: riparazioni motori, gru, scivolo e servizi igienici. A terra: market, negozi e ristoranti.

  6. MARCIANA MARINA
    42°48’ 50N – 10°12’ 00E

    Gradevole marina situato davanti al paesino di Marciana è uno degli approdi più pittoreschi dell’Elba. Avvicinamento: cospicui i bassi tetti del centro. Pericoli: in atterraggio fare attenzione ai bassi fondali circostanti.

    Ormeggio: sul molo insieme alle barche locali o sui pontili del Marina di Marciana. C’è poi un centinaio di altri ormeggi con diverse gestioni. Il ridosso è buono ma poco protetto quando soffiano grecale e tramontana. Lunghezza massima barca: 30 metri. Profondità: 0,5-8 metri. VHF: canali 09 e 16.

    Servizi: acqua e carburante in banchina. A terra: si trovano diversi negozi, bar e ristoranti.

    Il paese di Marciana Marina si trova al centro di un piccolo golfo, circondata da un ricco bosco di pini e castagni e querce.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.