Vacanze in barca a vela alle isole Eolie

Libertà. Natura incontaminata. Mare cristallino.

Piccole isole, paesi caratteristici e ricchi di tradizioni centenarie sono ciò che vi farà amare trascorrere le vacanze in barca a vela alle isole Eolie.

Le Eolie sono isole da sempre predilette da coloro che amano la barca a vela: il clima, i venti e le diverse possibilità di itinerario che offre l’arcipelago sono gli elementi che le rendono tanto care ai naviganti.

Patrimonio dell’umanità Unesco, le Eolie sono tutte diverse l’una dall’altra, offrendo al visitatore di restare affascinato dalla immensa varietà sottomarina e paesaggistica, nonché dalle differenze nella flora e fauna che le popolano.

La vacanza in barca a vela alle Eolie inizia a Tropea

Tropea


Il porto di Tropea è la base perfetta per imbarcarsi e navigare a vela alla scoperta di tutto l’arcipelago delle Eolie.

Si trova a pochi chilometri dall’aeroporto e della stazione di Lamezia Terme, raggiungibile con facilità grazie all’esclusivo servizio navetta Addwind.

Al porto sono ormeggiate le nostri barche, pronte a diventare la vostra casa per un pochi giorni o una settimana, il tempo necessario a dimenticare lo stress e ritrovare il giusto ritmo di vita.

Le isole dell’arcipelago delle Eolie da scoprire

vacanze in barca a vela eolievacanze in barca a vela eolie

Stromboli

È forse l’isola più conosciuta di tutto l’arcipelago per la presenza del famoso vulcano che gli abitanti locali chiamano Iddu, lui.
Stromboli offre lo spettacolo della Sciara di fuoco, quel pendio formato da lava e lapilli che dal cratere scende fino al mare, la possibilità di effettuare escursioni trekking sul vulcano, una tranquilla passeggiata nei piccoli paesi che lo animano, come Ginostra che si può raggiungere solo via mare.

E un imperdibile tuffo allo Strombolicchio, lo scoglio che un tempo fu un antico vulcano, con i suoi fondali, vera meraviglia della natura.
Ma l’isola offre più di tutto di restare inebriati dai profumi caratteristici della macchia mediterranea, dall’odore tipico dei fumi vulcanici che spesso pervadono la zona e dai colori scuri, inconfondibili di questo paesaggio vulcanico.

Salina

Piccoli paesini, porticcioli caratteristici, incredibili grotte in tufo e la spiaggia di ciottoli nella punta estrema a sud est, detta Lingua, per la sua particolare conformazione.

Qui si trova un faro dalla tipica architettura e un piccolo laghetto di acqua di mare dal quale una volta si estraeva il sale. Ecco da dove deriva il nome dell’isola!
Per gli abitanti del posto la Lingua è simbolo del Pane Cunsatu (condito) e della granita, prelibatezze da assaggiare assolutamente durante la visita.

Salina è però famosa in tutto il mondo per essere stata set del film “Il Postino”, girato nella località Pollara, meta d’obbligo per chiunque navighi da queste parti.

Panarea

Una vacanza in barca a vela nell’arcipelago delle Eolie deve includere assolutamente la più mondana delle isole: Panarea.
È l’isola più piccola, ma molto frequentata da personaggi famosi e sebbene gli abitanti siano pochi, in estate si riempie di vita.
Durante il giorno l’ideale è esplorare isolotti e calette che la popolano: fare un tuffo nelle cristalline acque di Lisca Bianca e Bottaro, alla cala zimamari protetta dai venti, o vedere le grotte dell’isolotto Basiluzzo.
E poi vivere l’isola dal tramonto alla notte nel locale più suggestivo di Panarea: il Raya. La sua terrazza sul mare regala tramonti affascinanti, perfetti da vivere nell’ora dell’aperitivo.

Le isole più selvagge

Filicudi

Immersi nella natura. È a Filicudi che si respira appieno la bellezza di una vacanza lontano dalla folla, dalla confusione, completamente abbracciati dalla bellezza.

La grotta del bue marino, dove un tempo abitavano le foche monache è una escursione imperdibile. Molto amata dai sub per le acque cristalline, gli stupefacenti fondali e le pareti di roccia.

Alicudi

È l’isola più ad ovest di tutto l’arcipelago delle Eolie, e non offre possibilità di ormeggio se non nel piccolo molo dove attraccano anche navi e aliscafi.
È un luogo senza tempo, lontanissimo da caos forse anche perché più difficile da raggiungere.
Proprio per questo può offrire tranquillità, paesaggio incontaminato ed è perfetta da inserire in un tour in barca a vela che racchiuda esclusività e pace.

Vulcano

Diversa da tutte le altre.
Sull’isola di Vulcano spicca il cratere poco lontano dal paese che caratterizza tutto il paesaggio, gli odori e i colori ne sono completamente pervasi.
È l’isola più vicina alla Sicilia, conosciuta per le sue lunghe spiagge nere, la terra calda che respira sotto ai piedi.
Ricca di baie affascinanti, quelle di Gelso, dell’Asino e la baia di levante, alcune zone sono caratterizzate dalla presenza di fumarole di acqua calda lungo il bagnasciuga.

Lipari

Al centro dell’arcipelago, Lipari è ricca di storia, con diversi insediamenti archeologici che è possibile visitare.
Ma è soprattutto mare. La baia delle cave di Pomice ha l’acqua di un azzurro delle mille sfumature, che niente ha da invidiare a luoghi paradisiaci oltreoceano.
È sicuramente il posto più bello dove fermarsi per un tuffo.